Cosa facciamo

Il Villaggio S. Antonio interviene principalmente a favore di persone adulte con disabilità attraverso i servizi erogati dai Centri Diurni Fratello Fuoco e Sorella Luna e dalla Comunità Alloggio “TAU”, con i due nuclei “Il Noce e “Il Giglio”; per i minori è attivo il Centro pomeridiano happyCentro, che offre attività ludico educative a ragazzi dai 6 ai 14 anni.
L’organizzazione è strutturata in due grandi aree: l’AREA DISABILITÀ e l’AREA MINORI. Queste due Aree elaborano, realizzano e sviluppano progetti territoriali o interni allo stesso Villaggio, in particolar modo in convenzione o collaborazione con enti pubblici e altri enti del privato sociale. Ogni Area si caratterizza per la presenza dei frati responsabili e si avvale inoltre della collaborazione di personale qualificato e di volontari. Questi ultimi dedicano un po’ del loro tempo per dare una mano, attraverso l’associazione di volontariato “Mario Tommasi” e il gruppo degli “Ex-Allievi”.

Il Villaggio S. Antonio, con l’obiettivo di “far sempre meglio ciò che già si fa”, si è dotato da più di dieci anni di un Sistema di Gestione della Qualità, certificato ISO 9001:2008 il cui audit di controllo è affidato alla RINA SERVICES S.p.A.
Con il 2017 viene applicato un sistema informatizzato per la gestione del servizio relativo alla cura della persona: ogni dato assistenziale ed educativo viene registrato nella cartella informatizzata dell’utente. Questo permette di avere una visione in tempo reale al fine di meglio organizzare il piano di assistenza individualizzato.

I nostri servizi per le persone con disabilità (Centro Diurno Fratello Fuoco, Centro Diurno Sorella Luna e Comuntà Alloggio “TAU”) hanno ottenuto l’accreditamento istituzionale dalla Regione Veneto (DGRV 336/22.03.2017) con il punteggio massimo del 100%.


CELEBRAZIONE SANTA MESSA

Solitamente il martedì feriale alle ore 18.30, nella cappella del Villaggio S. Antonio, viene celebrata la Santa Messa dai frati dell’annesso convento. La celebrazione è aperta agli ospiti del Villaggio ma è benvenuto anche chi volesse partecipare dall’esterno.